7. Rapa Nui

19.05.2019

L'astronave di Capitan Saetta è approdata sull'Isola di Pasqua, in lingua nativa Rapa Nui, che significa "grande roccia". Rapa Nui è un'isola dell'Oceano Pacifico meridionale appartenente al Cile e situata a 3600 chilometri ad ovest delle sue coste. Come mai il Professor Green avrà portato il supereroe in questo posto remoto?


"Professore, per quale ragione ha deciso di farmi atterrare in questa minuscola, insignificante isoletta?" - domanda perplesso il Capitano.

"Quella che tu definisci insignificante isoletta è nientepopodimenoche Rapa Nui, uno dei luoghi più famosi al mondo."

"Davvero?"

"Certo che sì! Ti ho portato qui per farti vedere uno straordinario  esempio di come il consumo irresponsabile delle risorse naturali può causare la scomparsa di una civiltà."

"Perché, cos'è successo di così misterioso da queste parti?"

"Tanto tempo fa Rapa Nui era un'isola bellissima, fertile e piena di palme. Ma intorno al 1400 gli indigeni cominciarono a tagliare senza sosta tutte le piante ad alto fusto e così l'albero di palma si estinse completamente."

"Questi indigeni hanno fatto una grossa sciocchezza, vero?"

"Eh già, perché il legname dell'albero di palma era la materia prima per realizzare le grandi canoe che occorrevano per la pesca e anche le slitte per trasportare le immense statue Moai, vedi, quelle teste gigantesche che ci sono un po' dappertutto."

"E poi?"

"Finite le palme, si estinsero anche molte piante a basso fusto che crescevano sotto la loro ombra. Poi anche il resto della vegetazione fece la stessa fine. Così la foresta verde che ricopriva l'isola da migliaia di anni diventò solo un lontano ricordo. E a poco a poco cominciò un processo naturale catastrofico e irreversibile. Gli uccelli smisero di migrare verso l'isola non più verde, che divenne sempre più vuota e più brulla."

"Caspita Professore, che autogol si sono fatti quei tizi!"

"Fosse solo questo... La scomparsa degli uccelli migratori creò altri gravissimi problemi alimentari, perché la dieta degli isolani si basava in gran parte sulla caccia a questi animali. Insomma, fu l'inizio di una grande carestia che portò un intero popolo prima al cannibalismo.... "

"Cosa!?!" - interviene incredulo il Capitano.

".... Per disperazione gli abitanti dell'isola cominciarono a mangiarsi tra loro ed è così che arrivarono alla completa estinzione. L'isola restò deserta per secoli, tanto che i primi esploratori, quando arrivarono, non riuscivano a capire chi avesse scolpito queste teste gigantesche di pietra." 

" Brrr.... Che storia macabra Professore. Ora ho capito a cosa può portare il consumo irragionevole delle risorse che madre natura vi ha messo a disposizione. Spero davvero che l'umanità non venga mai a trovarsi in una situazione simile a quella degli abitanti dell'Isola di Pasqua."

"Già, lo spero anch'io. Perché quello dello sfruttamento delle risorse naturali è un problema che sicuramente i più giovani dovranno affrontare quando saranno grandi e di cui gli adulti dovrebbero occuparsi molto seriamente e... immediatamente!"

"Non c'è dubbio Professor Green, su questo mi ha  convinto..."

"Ricorda, supereroe, che la Terra ci offre un capitale straordinario di risorse e, così come facciamo con i nostri risparmi personali, dovremmo proteggerlo e gestirlo con saggezza, come la cosa più preziosa per noi e i nostri figli, come la ricchezza più vera, altro che soldi, gioielli e macchine di lusso!! Ma vaglielo a spiegare alla gente! Sembrano tutti rimbecilliti, e continuano a consumare, inquinare, sprecare come se il mondo fosse infinito ..."

"Ma Professore..."

"... E noi scienziati andiamo avanti a studiare, a parlare, a scrivere... è solo fiato sprecato. Probabilmente tra meno di trent'anni anche noi avremo fatto fuori tutto, proprio tutto, come le cavallette! Per forza ci vuole il progetto "Pianeta Verde"!! Qua bisogna andarsene... andarsene subito!!!" - sbotta il Professor Green.

"E adesso cosa facciamo?" - chiede il Capitano.

"Adesso ti porto in un altro posto molto interessante.... scalda i motori che si parte!"... continua