10. Azienda agricola Manuel Fernandez

16.06.2019

Il Professor Green ha deciso di fare un salto nella terra di Don Chisciotte, a Ciudad Real, in visita ad una azienda agricola di medie dimensioni non molto distante dal Parco Archeologico di Alarcos e dal Santuario medievale. Ciudad Real si trova a una decina di chilometri ed è il capoluogo della comunità autonoma di Castiglia-La Mancia.

L'anziano scienziato cammina respirando affannosamente ai margini del confine di un vasto terreno agricolo. "Accipicchia che caldo! Alla mia età rischio di schiattare...Dimmi Capitano: cosa vedi davanti a te?"

"Un campo arido, pieno di erba secca."

"Questo una volta era un rigoglioso podere per la coltivazione del frumento e del mais. Era di proprietà un mio vecchio amico, che ha mollato tutto e ha aperto un bar a Barcellona."

"Ma cosa è successo qui?"

"Quello che ti ho spiegato prima di lasciare il Centro Ricerche. Le ondate di caldo che hanno colpito la Spagna hanno causato pesanti danni all'agricoltura e in più..."

"..Che altro c'è?"

"A ridurre i raccolti ci si è messa anche la crisi dell'acqua. Su questi terreni inariditi le conseguenze sono evidenti. Volevo che osservassi con i tuoi occhi i danni ai raccolti che stiamo patendo qui in Europa. Per non parlare poi delle attività antropiche."

­"Professore, non basta il caldo e la mancanza d'acqua? E quali sarebbero queste attività antropiche che peggiorerebbero ancora di più la situazione?"

"Sediamoci all'ombra di quel platano, così riprendo fiato." - I due viaggiatori trovano un po' di sollievo riparandosi dal sole cocente - "Ecco, ora va meglio. Dunque, Capitan Saetta, mi chiedevi delle attività antropiche: devi sapere che l'opera di distruzione dei raccolti di cereali che una volta riempivano questi campi aridi prosegue quando gli uomini decidono di sostituire i terreni coltivati con grandi città di cemento oppure anche con i pascoli per il bestiame."

"Come le mucche?"

"Mucche, capre, polli, maiali...."

"Poverini, ma che male fanno questi animaletti?"

"Forse sono meno dannosi del cemento ma comunque rappresentano una forte concorrenza per i cereali. Dal Midwest americano ai grandi bacini fluviali della Cina, alcuni dei più fertili territori del pianeta sono già stati invasi da fabbriche, centri commerciali ed allevamenti."

"E dove vive Lei, in Italia? A me sembra che i campi coltivati lì non manchino."

"Vero, ma anche in Italia la situazione sta gradualmente peggiorando. Lo sai che nel periodo che negli ultimi dieci anni una delle regioni agricole per eccellenza, la Lombardia, ha perso quasi 20.000 ettari di superfici agricole?"

"E come è successo?"

"Sono state in gran parte trasformate in insediamenti urbani e quindi non più recuperabili, mentre nel bacino del Po, l più grande fiume del Paese, il cemento dilaga e mediamente ricopre ogni giorno 15 ettari di territorio, pari a 9 Piazze del Duomo di Milano."

"Accidenti Professore, così proprio non va...."

"No e non va neppure questo caldo opprimente. Ora mi riposo dieci minuti sotto questo albero. Tu, se vuoi vai a fare un giro qui nei paraggi, così ti fai un'idea della situazione." - Capitan Saetta segue il suggerimento del Professor Green e si avvia verso il cuore di quella che, anni prima, era una delle tenute agricole più grandi della regione. Dopo mezz'ora circa il supereroe ritorna al punto dove aveva lasciato il Professore a recuperare un po' di energie.

"Allora, hai fatto un giretto qui intorno mentre riposavo?" - chiede lo scienziato.

"Si Professore. Un disastro è tutto secco e mi si sono infilati gli sterpi nella calzamaglia. Non c'è un grillo o una lumaca. Ma come faranno a ricominciare a coltivare questi terreni? "

"Già, è questo il problema. Ci vorrebbe tanta acqua, ma l'acqua scarseggia sempre di più qui in Spagna e in altre parti d'Europa, per non parlare dell'Africa o della Cina."

"Urca!"

"Alimentazione e approvvigionamento idrico sono due questioni strettamente legate. Torniamo al Centro Ricerche, è giunto il momento di vedere ancora più da vicino cosa succede quando l'oro blu scarseggia."

"Oro blu?"

"L'acqua, testone!" continua...